Miti e verità sul sesso anale. Che cosa è corretto e cos’è non verità riguardo al principale oggetto del desiderio di molti uomini? Dai un’occhiata qui!

Non c’è modo, è un argomento controverso. E il più controverso, meno certezza abbiamo sull’argomento, giusto? Tutti parlano di ciò che può o non può, ma l’ideale è cercare fonti attendibili di informazioni sull’argomento.

 

 

Mi godrò il sesso anale? Posso avere il cancro con la pratica? Puoi rimanere incinta? Il mio ano si ingrandirà se lo faccio? Questi sono solo alcuni dei dubbi sul sesso anale che attraversano la testa di tutti e, per aiutarli a chiarire tutto questo, diciamo: è mito o verità?

Ecco una guida completa alle principali domande del mondo su una delle più grandi fantasie maschili del Brasile:

È possibile avere piacere anale?

Verità. La regione anale è piena di terminazioni nervose, quindi il piacere e persino l’orgasmo sono perfettamente possibili. L’importante è essere sempre rilassati, dato che proprio per il fatto di avere tante terminazioni nervose, se forzate o rese scomode, può portare al dolore.

Non c’è bisogno di usare il preservativo.

Mito. Il sesso anale può anche trasmettere malattie sessualmente trasmissibili come l’HIV, la , la clamidia, l’herpes, la sifilide, l’epatite B e C, l’HPV, tra gli altri. Inoltre, l’ano è una parte del corpo potenzialmente contaminata da microrganismi che può portare a infezioni, quindi è anche importante per il tuo partner.

Devi sempre usare il lubrificante.

Verità. La regione anale non ha lubrificazione propria, quindi l’ideale è usare sempre i lubrificanti durante la pratica. L’uso di lubrificanti che anestetizzano il sito non è raccomandato perché può rimuovere la sensibilità ed evitare screpolature e persino compromettere il piacere nella regione. Esistono lubrificanti a base d’acqua ideali per il sesso anale. Vedi alcuni raccomandabili.

Il sesso anale può rimanere incinta

Mito. La penetrazione nel sesso anale attraversa parte del canale anale e del retto, regioni che si collegano all’intestino crasso. Cioè, è impossibile rimanere incinta in pratica perché l’intestino non ha comunicazione con gli organi riproduttivi femminili, dove avviene la fecondazione delle uova.

La penetrazione vaginale seguita da anale può causare infezioni.

Verità. La penetrazione eseguita in questa sequenza può trasportare i batteri dalla regione anale alla vagina, causando vaginite, cistite e infezione del tratto urinario nelle donne. Il contatto dell’uretra con questi batteri può anche causare un’infezione urinaria, idealmente se si cambia il preservativo da un atto all’altro.

Il sesso anale provoca le emorroidi.

Mito. Ma può aiutare a peggiorare il problema se i sintomi sono latenti nell’azione. Il sesso anale può ulteriormente ferire l’ano. Se hai la malattia ed è controllata, non c’è ragione per non praticare il sesso anale.

L’igiene è necessaria prima e dopo l’atto.

Verità. Tra le cure, è necessario evacuare prima della relazione, così eviti le feci durante la pratica. Pulisci accuratamente l’area con acqua e sapone prima e dopo il sesso, e se sei la persona che penetra, urina dopo il rapporto sessuale per pulire l’uretra da qualsiasi microrganismo e lavare a fondo il pene.

Il sesso anale può causare il cancro

Mito. Il sesso anale in sé non causerà alcun cancro, ma è importante che tu mantenga la tua protezione con l’uso del preservativo. Come abbiamo detto prima, è possibile contrarre malattie sessualmente trasmissibili anche attraverso la penetrazione dell’ano, incluso l’HPV, che, oltre che nella cervice, può essere cancerogeno.

Il canale anale femminile è diverso dal canale anale maschile.

Verità. Il canale anale maschile richiede uno sforzo maggiore per adattarsi alla pratica del sesso anale. Secondo gli esperti, è più lungo e la muscolatura è più rigida, il che rende la pratica un po ‘più difficile della penetrazione nel canale anale femminile. Ma in entrambi i casi il rilassamento è essenziale per il successo.

Il sesso anale allarga l’ano.

Mito. L’ano ha un anello muscolare, chiamato sfintere anale, che ha la capacità di dilatarsi e contrarsi senza causare alcun cambiamento. La pratica del sesso anale non “spende” questa abilità, accadrebbe solo se quel muscolo avesse una qualche forma di rottura, ma anche il sesso anale non ha quel “potere”.

Ti sono piaciuti i suggerimenti ? Diteci se avete domande nei commenti!